BONUS IDRICO Puglia 2017-2018 | Requisiti e come presentare domanda




BONUS IDRICO Puglia 2017-2018

Possono presentare la domanda tutti i residenti della regione Puglia. I termini di presentazione della richiesta del bonus idrico Puglia 2017-2018 sono stati fissati al 31 dicembre 2017. Ecco tutto ciò che c’è da sapere sull’agevolazione.


INDICE

Di cosa si tratta

Il bonus idrico Puglia 2017-2018 è un’agevolazione a favore delle utenze deboli del Servizio Integrato della Puglia che fa riferimento ai consumi dell’anno 2016. L’operatività del bonus è assicurata dall’Autorità idrica pugliese, dall’Anci, dalla Regione Puglia e dall’Acquedotto Pugliese.



Bonus idrico Puglia 2017-2018: BENEFICIARI

Possono presentare domanda tutti i residenti in Puglia appartenenti alle seguenti CATEGORIE:

  • A: richiedenti aventi un ISEE uguale o inferiore a 7.500 euro
  • B: cittadini con ISEE uguale o inferiore a 20 mila euro nel caso di famiglie con almeno 4 figli a carico;
  • C: utenti in condizione di disagio fisico.

Si tenga presente che:

  • Il beneficio del bonus idrico sarà erogato se l’utenza AQP al 31/12/2016 è in regola con i pagamenti (ovvero non morosa per fatture emesse entro il 31 dicembre 2016);
  • possono accedere alla richiesta del Bonus Idrico anche i titolari di una Carta Acquisti attiva.

Ricordiamo cosa è l’ISEE: è lo strumento utilizzato per l’accesso a prestazioni assistenziali o a servizi di pubblica utilità e permette di misurare la condizione economica delle famiglie, tenendo conto del reddito, del patrimonio immobiliare, dei titoli posseduti, del numero di componenti della famiglia e della presenza di soggetti con handicap permanente grave o di invalidità nel nucleo familiare.


loading...
loading...

IMPORTI

L’importo delle agevolazioni concesse solo per l’annualità di consumi 2015 è stabilito in base alle categorie di appartenenza indicate sopra:

  • A: 51,65 euro
  • B: 163,10 euro
  • C: 77,48 euro

Torna SU all’Indice

COME presentare la domanda

Le domande per usufruire del “bonus idrico Puglia 2017-2018” possono essere presentate:

  1. via internet, attraverso il sito Bonus Idrico (cliccaci sopra);
  2. telefonicamente, chiamando da telefono fisso il numero verde automatico 800.660.860.

Entrambi i canali sono attivi 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. E’ importante prendere nota e/o tenere a portata di mano il numero di protocollo ricevuto (telefonicamente o dal sito) immediatamente dopo aver presentato la domanda.

Torna SU all’Indice

COSA occorre per presentare la domanda

Per presentare la domanda, il cittadino deve disporre di:

  • CODICE POD (vedi figura sotto)
  • Data di nascita (dell’intestatario della fornitura elettrica o del titolare della Carta Acquisti)
  • Numero del contratto idrico AQP (vedi figura sotto)
  • Codice cliente AQP (vedi figura sotto)
bonus idrico puglia 2016-17
Esempio POD da indicare
bonus idrico puglia 2016-17
I dati della bolletta AQP da indicare

Torna SU all’Indice

TERMINI di presentazione delle domande

La domanda può essere presentata dal 1° settembre al 31 dicembre 2017.

Cosa accade dopo la presentazione della domanda?

Una volta presentata la domanda, il richiedente potrà consultarne lo stato, e verificarne l’evoluzione, collegandosi al portale del Bonus Idrico Puglia (VERIFICA lo stato della domanda del Bonus (è necessario disporre del numero di protocollo ricevuto immediatamente dopo aver inoltrato la domanda).

Se accolta, il cittadino riceverà per lettera la comunicazione di accettazione della richiesta. Nella lettera saranno indicati il codice dell’agevolazione e tutte le informazioni necessarie.

Torna SU all’Indice

COME viene EROGATO il bonus?
  • Nel caso di fornitura idrica individuale i soggetti beneficiari del Bonus Idrico riceveranno, tramite missiva, il codice dell’agevolazione, informazione circa l’avvenuta attribuzione del bonus e il relativo ammontare, che verrà accredito direttamente nella prima fattura di consumo idrico utile emessa da AQP SpA successivamente alla data del 15/03/2018.
  • Nel caso di fornitura idrica condominiale (in questo caso si faccia particolare attenzione) il beneficiario sarà informato direttamente dalla missiva inviata presso la fornitura elettrica o presso la fornitura idrica a seconda della scelta operata dal cittadino stesso. Il Bonus Idrico sarà automaticamente accreditato nella fattura consumi AQP intestata al condominio e il singolo condomino beneficiario dovrà, a sua cura, richiedere il relativo corrispettivo direttamente all’amministratore del condominio.
Cosa vuoi fare?

Torna SU all’Indice

LEGGI ANCHE

© Riproduzione riservata





Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU