Situazione ancora critica in Puglia | Anche a Bari Decaro chiude le scuole




Centro-Sud sommerso dalla neve

Le condizioni meteorologiche preoccupano e continuano a essere molto difficili specialmente al Sud Italia. Centro-Sud sommerso dalla neve. La situazione è particolarmente critica in Puglia sulla SS96 all’altezza di Modugno (km 84-100) e della SS100 all’altezza di Palo del Colle (km 30-44), dove risultano fermi mezzi leggeri e pesanti, questi ultimi anche a seguito del divieto di circolazione lungo l’autostrada Bari – Taranto.

Il sindaco di Bari chiude le scuole

Centro-Sud sommerso dalla neve (e dal ghiaccio), inoltre in diverse zone del barese sta ricominciando a nevicare dopo una tregua durata alcune ore della mattinata dell’8 gennaio. Le strade sono tuttavia ricoperte da pericolosissime lastre di ghiaccio.

Antonio Decaro, sindaco di Bari ha emesso ordinanza di chiusura delle scuole e ha vietato la circolazione delle auto senza catene o pneumatici termici.

Diversi Comuni restano isolati a causa delle forti nevicate: praticamente irraggiungibili sono l’ospedale di Acquaviva delle Fonti (Ba) e gli aeroporti, ieri chiusi e poi riaperti vanno molto a rilento. Ci sono persone che raccontano di aver trascorso diverse ore in coda in aeroporto a Bari in attesa anche di cambiare un biglietto. La situazione resta critica anche nella Murgia e nella provincia di Taranto.

loading...

>Obbligo uso di catene o di gomme antineve

Centro-Sud sommerso dalla neve, Anas sconsiglia vivamente di mettersi in viaggio nelle regioni interessate: Puglia, Marche, Abruzzo, Molise, Basilicata e Sicilia Nord-Est.

La Sala Operativa Nazionale Anas continua in queste ore a ricevere telefonate di clienti che hanno iniziato il viaggio, anche nelle aree interessate dalle avversità meteo, senza montare le catene da neve o senza disporre di gomme antineve. Ricordiamo che è obbligatorio l’uso delle catene o di pneumatici antineve: il mancato rispetto è causa di pericoli e difficoltà della viabilità per sé stessi e gli altri mezzi.

(Leggi anche: “Obbligo catene Puglia“)

La situazione critica in Puglia

In questo momento nevica ancora in provincia di Bari e in tutta la regione. Si registrano ancora rallentamenti del traffico a causa della persistenza delle precipitazioni nevose, in particolari lungo le seguenti tratte:

  • SS 16 tra i km  981 – 1000
  • SS 101 tra i km 25 – 34
  • SS 274 tra i km 0 – 20
  • SS 89 tra i km 170 e 180
  • SS 272 tra i km 30 –  56
  • SS 7 tra i km 591 – 595
  • il proseguimento della statale 7 “Appia” in territorio lucano è chiuso al traffico nel tratto compreso tra il km 580,740 e il km 591,741 tra Matera e Laterza, per la rimozione dei veicoli che si sono posizionati di traverso a seguito della bufera di neve di particolare intensità
  • qualche rallentamento anche sulla tangenziale di Bari, che comunque risulta totalmente transitabile.

>_
E il Presidente della Regione pubblica il suo numero di telefono
centro-sud sommerso dalla neve
Il post di Michele Emiliano di questa mattina
_
Il mezzi impegnati su strada

Per garantire la transitabilità lungo la rete stradale e autostradale in gestione diretta, da oltre 48 ore, ogni giorno Anas sta operando con 450 mezzi e 650 uomini nelle regioni particolarmente colpite dalle intense nevicate. Oltre 70 gli uomini impegnati nelle Sale Operative Compartimentali sulla rete del Centro-Sud Italia. Mezzi spargisale e sgombraneve dell’Anas proseguono nella loro attività sull’intera rete nazionale.

L’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Inoltre si ricorda che il servizio clienti `Pronto Anas` è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.


Arriva anche l’allerta meteo della Protezione Civile

Proseguirà anche nelle prossime ore, seppur con minore intensità e con fenomeni a carattere più intermittente, la fase di maltempo che sta interessando da alcuni giorni gran parte del Paese. Una vasta area di bassa pressione determinerà una nuova perturbazione che interesserà soprattutto il versante adriatico e gran parte delle regioni meridionali, con la persistenza di temperature molto basse e di forti venti.

L’avviso prevede dalla mattina di domani, domenica 8 gennaio, venti forti dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca su Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia, con mareggiate lungo le coste esposte.
Sulle stesse Regioni e sull’Abruzzo sono previste ancora nevicate, con apporti al suolo da deboli a moderati, e la persistenza di temperature molto basse che potranno determinare diffuse gelate.

Leggi anche:

© Riproduzione riservata



loading...
loading...


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU